Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

| 29 aprile 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Con arredatutto.com alla scoperta del meglio del Salone del Mobile

Con arredatutto.com alla scoperta del meglio del Salone del Mobile
Cristina Caffe

Arredatutto.com, la principale piattaforma italiana di e-commerce di arredo e design, è pronta ad accogliere tutte le principali novità presentate al Salone del Mobile,  grande kermesse mondiale del design e dell’arredo.

Soluzioni che vanno ad arricchire a un catalogo che oggi conta più di 30.000 articoli e oltre 200 marchi tra arredamento, complementi, illuminazione, elettrodomestici, soluzioni per il riscaldamento, barbecue e articoli per esterni.

Arredatutto.com ha selezionato 12 prodotti  per raccontare in sintesi il meglio dell’edizione di quest’anno.

  1. Altacom Tavoletto  – Altacom ha sempre prestato particolare attenzione ai complementi di arredo destinati agli spazi ridotti dell’habitat contemporaneo. Tavoletto è un’astuta soluzione per trasformare un tavolino da salotto in un tavolo pranzo e/o in un comodo letto a una piazza: elemento rivoluzionario e totalmente nuovo nell’ambito del salva-spazio.
  1. Bonaldo Eddy – Impazza a Parigi, Berlino, Londra, Milano: è la moda della fixie, la bicicletta vintage, senza ruota libera, senza cambio e senza freni, che rimanda al tempo in cui le strade erano sterrate e i ciclisti eroi. Ed è proprio a un mito del ciclismo, suo connazionale, che il designer belga Alain Gilles ha creato Eddy, una poltroncina le cui forme – ma anche le varie parti, connesse attraverso “sganci rapidi” – sono ispirate alla logica e all’estetica del mondo del ciclismo, ma anche allo spirito grafico, minimale ed essenziale della fixie. La poltroncina Eddy è costruita attorno a una struttura in tubolare metallico, mentre la seduta è disegnata per essere confortevole ed ergonomica. L’utilizzo di elementi distinti per comporre la struttura della poltroncina permette di giocare graficamente e creare così molte combinazioni variando colori e finiture. I braccioli possono essere completati con tasche laterali utili per conservare libri e riviste o tenere telecomandi a portata di mano.
  1. Calia Privé. Privé è il nuovo divano modulare che si evolve adattandosi alle esigenze di chiunque grazie alle diverse misure e ai diversi angoli che si vengono a creare con le composizioni. Tra queste, la rotazione di 30° della poltrona angolare, la chaise longue con terminale a punta, per una seduta più formale o più rilassata, o, ancora, i moduli “speciali” che possono creare angoli di 30, 45, e 90 gradi, permettendo composizioni uniche che si prestano a ospitare i momenti più disparati. Nato dalla collaborazione con il designer Daniele Della Porta, Privé offre schienali interamente imbottiti in miscela di piuma, per garantire comfort e relax, ed è corredato da Quilt, trapunte che, lasciate sulla seduta, donano un effetto avvolgente e, se separate, fungono da vero e proprio plaid. Ad aumentare il livello di personalizzazione la possibilità di sfruttare rivestimenti bicolore per il fronte e il retro dello schienale reversibile.
  1. Connubia Saint Tropez Saint Tropez è una sedia solida, intelligente, colorata, perfettamente impilabile nella versione a 4 gambe, adatta a ogni contesto e spazio abitativo, sia domestico sia di lavoro. Il design ricercato si palesa nello schienale ad effetto trapuntatura, nella scocca in policarbonato (disponibile in 4 calde tonalità trasparenti o in 4 colori coprenti lucidi) montata su un basamento a 4 gambe in metallo o legno, entrambi in varie finiture, sia su una base in alluminio a 4 razze o a 5 razze con ruote.
  1. Cattelan Premier DrivePremier Drive è un tavolo allungabile dal rigore geometrico e lineare, adatto ad ambienti dove si voglia dare un grande impatto scenico. Un tavolo importante, contraddistinto da un design elegante che non passa certamente inosservato. La base, che si presenta con un gioco di linee e incastri, è realizzata in acciaio verniciato goffrato titanio nero graphite, mentre per il piano sono previste molteplici soluzioni.
  1. Foscarini Filo Filo nasce dal desiderio di evidenziare le singole parti che compongono una lampada – sorgente luminosa, decorazione e cavo elettrico – articolandone le caratteristiche strutturali ed estetiche, semplificandone grammatica e sintassi. Il cavo elettrico dialoga con gli elementi di vetro e con il diffusore luminoso, in un gioco ritmato di scambi di ruolo. Se lungo il filo corre l’energia che permette alla lampada di svolgere la sua funzione illuminante, vi si rincorrono anche sfere e bulbi di vetro, trasformandolo nell’archetipo di una collana, con un corpo di porcellana a forma di cono, che proietta la luce sul filo e sulle sfere di vetro, collocandosi idealmente come il suo pendente. Un abaco generoso di colori anima la lampada di molteplici identità, dai toni acquarellati e dalle trasparenze del vetro muranese, alle policromie accese dal sapore etnico, fino ai toni fluorescenti dei paesaggi urbani contemporanei, permettendole di inserirsi negli ambienti più vari. Filo è declinata nelle versioni da tavolo, terra, parete e sospensione.
  1. EMU Nef Patrick Norguet disegna Nef, una nuova collezione in alluminio interamente improntata sul benessere all’aria aperta, risultato della sapiente combinazione di stile eclettico e di una “leggerezza visiva”. Alla struttura in tubolare è abbinata una seduta in lamiera imbutita. L’intreccio delle corde in poliestere, il cui motivo a maglia è realizzato con clip di acciaio aisi316, conferisce una naturale sensazione di comfort e accoglienza: una struttura dalle dimensioni generose che protegge, ma permette allo stesso tempo di vedere e sentire. Innovativo il sistema di fissaggio della rete. Nef è una collezione variegata, sia per la tipologia di materiali utilizzati, sia per le varie sedute che la compongono: dining, lounge, schienali a diverse altezze.
  1. Kartell Matrix ChairTokujin Yoshioka presenta Matrix Chair, realizzata con un’innovativa struttura tridimensionale che conferisce alla seduta un effetto scenico di grande raffinatezza e leggerezza. Una forma semplice ed essenziale che il designer ha progettato creando una sedia innovativa, realizzata attraverso l’unione delle idee creative e sperimentali di Tokujin Yoshioka e della sofisticata tecnologia produttiva di Kartell. La seduta è realizzata utilizzando una tecnica di stampaggio a iniezione e una struttura metallica.
  1. Miniforms Claretta BoldClaretta è diventata adulta e ha preso inevitabilmente qualche chilo. L’espressione esile degli anni passati che faceva tenerezza è diventata scultorea, decisa. Ha la voce alta, è lei la protagonista della scena, ma la sua non è arroganza, la si potrebbe definire piuttosto carismatica. Si veste con due nuovi tessuti, il velluto per le situazioni eleganti e lo “sponge” quando vuole distinguersi dalle altre. Si inserisce perfettamente nei tavoli ed è impilabile fino a 4 pezzi.
  1. Serralunga CasseroLa collezione Cassero firmata da Patricia Urquiola per Serralunga si ispira allo stampo che viene usato in edilizia per la realizzazione delle opere in calcestruzzo. Allo stesso modo questi vasi monoscocca realizzati in polietilene, riprendono volutamente l’effetto cemento come se fossero stati colati ed estratti dal loro stampo. Con la collezione Cassero, Serralunga immagina i vasi non solo per l’outdoor, ma anche per integrare il verde negli interni e avvicinarli al mondo dell’arredo.
  1. Colombo 907: Smartbeds Letto Matrimoniale Girevole – Il Letto Matrimoniale Girevole fa parte della collezione SmartBeds della Colombo 907 che punta a risolvere il problema dello sfruttamento razionale degli spazi abitativi, aumentandone così la capienza senza ridurre lo spazio libero. È dotato di un semplice, intuitivo e sicuro sistema tramite il quale è possibile ruotare il mobile senza spostare nessun oggetto (ambiente giorno) e utilizzare dall’altro lato un letto matrimoniale già pronto per l’uso completo di coperte (ambiente notte). Estremamente pratico e funzionale, moltiplica lo spazio abitativo. È inoltre possibile scegliere la versione con tavolo; con un semplice gesto avremo un vero e proprio tavolo pronto all’uso.
  1. Tonin Casa StatusLe geometrie del tavolo Status si compongono di linee, di fasce metalliche che si inarcano e intrecciano. Il tavolo è stato studiato a partire dalla base che, oltre a fornire un perfetto appoggio, è un punto di contrasto ideale: il metallo, infatti, si contrappone al naturale calore del top in legno, creando una combinazione di naturalezza e innovazione.

Submit a Comment

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien