Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

| 27 marzo 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Mastercard Love Index | La spesa degli Italiani per San Valentino

mastercard
Albi Caffe
  • On 14 febbraio 2017
  • http://www.viralcaffe.com/

Sia che si tratti di un piccolo gesto romantico o di una sorpresa stravagante per chi si ama, i consumatori di tutto il mondo si fanno coinvolgere dal romanticismo, spendendo di più a San Valentino, il giorno dedicato all’amore.

La ricerca annuale Love Index di Mastercard, giunta alla sua terza edizione, analizza le transazioni con carte di credito, debito e prepagate su un periodo di tre anni, e rivela che, in questo periodo, la spesa complessiva dei consumatori, nel mondo, ha registrato un aumento del 49%. Inoltre, sebbene l’amore sia probabilmente l’ultima cosa che entrerà a far parte del mondo digitale e gli acquisti avvengano soprattutto in prima persona, direttamente in negozio, i dati evidenziano un aumento del 37% delle transazioni online a livello globale.

Chi il giorno di San Valentino è ancora in ritardo nella ricerca di un regalo per la persona amata non è il solo. Secondo la ricerca, infatti, la maggior parte degli acquisti per San Valentino vengono effettuati all’ultimo minuto, il 13 di febbraio: negli ultimi tre anni si sono registrati oltre 47 milioni di transazioni in questa sola giornata.

I dati degli ultimi anni hanno anche mostrato come una cena romantica sia la via più diretta per il nostro cuore: la spesa nei ristoranti ha infatti registrato un’impennata del 102% dal 2014 ad oggi.

Come e cosa acquistano gli italiani a San Valentino?

• Gli italiani sono sempre più digitali. Infatti le transazioni e-commerce degli italiani durante San Valentino sono aumentate del 405%, dal 2014 al 2016, dato che pone gli Italiani primi nella classifica Europea.

• In Italia la spesa media durante il periodo di San Valentino ha registrato un aumento dell’83% rispetto al 2014 e una crescita delle transazioni totali pari al 112%, tra i più alti in Europa.

• Analizzando i dati relativi al 13 febbraio negli ultimi tre anni (dal 2014 al 2016), emergono oltre 600.000 transazioni online e in-store effettuate in Italia, segno che la maggior parte degli acquisti di San Valentino vengono effettuati all’ultimo minuto, in linea con quanto avviene in generale anche in altri paesi Europei.

• I nostri connazionali, anche nel giorno più romantico dell’anno, preferiscono il buon cibo, e si confermano amanti della tavola: le spese relative ai ristoranti registrano una crescita del 90%, pari al 56% di tutte le transazioni. La vendita dei fiori invece ha registrato un aumento di solo 5%.

La ricerca analizza il comportamento dei consumatori in oltre 200 paesi nel mondo, mettendo in risalto le peculiarità e le differenze tra i diversi paesi.

• Nel mondo il tocco personale è ancora importante: a livello globale, il 95% delle transazioni che riguardano il giorno di San Valentino avviene di persona. Unica eccezione l’America Latina con un aumento del 250% degli acquisti online dal 2014 al 2016, seguita da Medio Oriente e Africa, con un aumento del 56%.

• In Europa a San Valentino la maggior parte degli acquisti riguarda i soggiorni in hotel o motel (35%), con un aumento del 50% negli ultimi tre anni. Gli europei detengono il primato, a livello globale, di acquisti online con il (19%) degli acquisti effettuati tramite siti e-commerce. Il settore che negli ultimi tre anni ha registrato la crescita maggiore in questo periodo, è quello della ristorazione, con un aumento del 67%.

• In America Latina la vendita di fiori e gioielli sono aumentate rispettivamente del 271% e del 66% dal 2014 al 2016.

• Negli Stati Uniti il 44% degli acquisti riguarda cibo e ristoranti, registrando, a livello globale, la crescita maggiore dal 2014 (+130%), seguono hotel e motel (+57% negli ultimi tre anni). Il 90% degli acquisti degli americani viene fatto di persona, direttamente in negozio.

• In Medio Oriente e Africa, a San Valentino, la maggior parte degli acquisti riguarda hotel e motel (43%), seguiti subito dopo dai gioielli (22%). Gli acquisti vengono effettuati di persona dal 75% dei consumatori. Negli ultimi tre anni la vendita dei fiori in questi paesi ha registrato una crescita pari al 22%.

Submit a Comment

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien